compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale



2014   2013   2012   2011   2010   2009   2008   2007   2006   2005   2004   2003   2002   2001  
2000   1999   1998   1997   1996   1995   1994   1993   1992   1991   1990   1988   1987   1986  
1985  


ETHNOPASSION. LA COLLEZIONE D'ARTE ETNICA DI PEGGY GUGGENHEIM
28 maggio–23 agosto 2008

luoghi:
Lugano: Galleria Gottardo, 28 maggio–23 agosto 2008
Milano: Fondazione Mazzotta, 13 novembre 2008 – 22 febbraio 2009

L’esposizione mostra un aspetto sconosciuto della carriera di Peggy Guggenheim quale collezionista: oltre trenta oggetti etnografici che Peggy Guggenheim acquistò negli anni sessanta, provenienti da Africa, Sud America e Asia. Trentatré di questi verranno presentati al pubblico per la prima volta, accompagnati da un approfondito catalogo a cura di Francesco Paolo Campione, Direttore del Museo delle Culture di Lugano. La mostra, curata da Franco Rogantini e Philip Rylands verrà in seguito presentata a Venezia (2009).



PEGGY GUGGENHEIM: UNA SCUOLA PER L'ARTE
11–16 giugno 2008
a cura del dipartimento didattico della Collezione Peggy Guggenheim


COMING OF AGE. ARTE AMERICANA DAL 1850 AL 1950
28 giugno – 12 ottobre 2008

Nel corso dei cent’anni dal 1850 al 1950, l’arte e la cultura americane sono maturate, sviluppandosi dall’ambito provinciale a quello internazionale e dalla trasposizione letterale del particolare all’interpretazione astratta degli ideali universali. Coming of Age esplora il lungo e complesso processo di maturazione che ebbe luogo nel corso di questo secolo formativo dell’arte americana. Questa selezione di opere della nota collezione dell'Addison Gallery, e precedentemente esposta alla Dulwich Picture Gallery di Londra, offre un esauriente panorama dei principali sviluppi in un periodo di cento anni segnato dal sorgere del modernismo e da drammatici cambiamenti del panorama fisico e sociale. "Coming of Age. L'arte americana dal 1850 al 1950" è una mostra organizzata dall'American Federation of Arts, New York e l'Addison Gallery of American Art, Phillips Academy, Andover, Massachusetts, e resa possibile, in parte, grazie alla Crosby Kemper Foundation, a Frank B. Bennett e William D. Cohan, con ulteriore supporto offerto dal Philip e Janice Levin Foundation Fund, Collection-Based Exhibitions dell'American Federation of Arts. Curatori: William Agee, Professor of Art History al Hunter College, New York, e Susan Faxon, Associate Director and Curator alla Addison Gallery.



CARLO CARDAZZO. UNA NUOVA VISIONE DELL'ARTE
1 novembre 2008 – 1 marzo 2009

VIRTUAL TOUR

In questo 2008 che vede la celebrazione dei sessant’anni dall’arrivo di Peggy Guggenheim a Venezia, il museo dedica una preziosa esposizione a un personaggio centrale nella cultura italiana e internazionale del XX secolo: il veneziano Carlo Cardazzo (1908-1963), che con la collezionista americana ebbe una intesa intellettuale e di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita. "Carlo Cardazzo. Una nuova visione dell’arte", curata da Luca Massimo Barbero, dal 1 novembre 2008 al 1 marzo 2009, è la prima mostra completamente dedicata alla figura di questo vulcanico e intraprendente mecenate, editore, collezionista e gallerista che restituisce al pubblico la molteplicità dei suoi interessi e la straordinaria attualità del suo modo di intendere e promuovere l’arte, attraverso le sue gallerie, ma soprattutto grazie alle sue innovative strategie culturali. Il suo amore per l’arte del Novecento, in special modo per le avanguardie e per i nuovi percorsi dell’arte postbellica, lo fanno diventare una sorta di alter ego di Peggy Guggenheim.

Scarica il comunicato stampa: PDF



PEGGY GUGGENHEIM E LA NUOVA PITTURA AMERICANA
21 novembre 2008 – 15 marzo 2009
Arca, ex Chiesa di San Marco, Venrcelli

È il 1941 quando Peggy Guggenheim arriva negli Stati Uniti portando con sé lo straordinario bagaglio delle opere delle avanguardie artistiche europee. Con la sua nuova galleria Art of This Century inaugurata nel 1942, la collezionista diventa fulcro di un nuovo, vivace dibattito sull’identità dell’arte americana stimolato anche dall’incontro con gli artisti europei che Peggy ha salvato dalle persecuzioni naziste e che ora condividono le proprie esperienze d’avanguardia con i giovani americani. Peggy scopre e promuove con intuizione e coraggio straordinari giovani sconosciuti i cui lavori avrebbero di lì a poco cambiato la storia dell’arte e fatto nascere il primo movimento avanguardista americano di importanza internazionale: Jackson Pollock, Arshile Gorky, Mark Rothko, Robert Motherwell, William Baziotes, Willem de Kooning, Richard Pousette-Dart diventeranno gli interpreti di quella che il mondo conoscerà come nuova pittura americana. A Vercelli, Peggy Guggenheim e la nuova pittura americana racconterà la storia e i percorsi di questo incontro attraverso opere provenienti dalla Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, dal Museo Solomon R. Guggenheim di New York, e dall’American Contemporary Art Gallery di Monaco.



credits: Hangar Design Group