compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Giacomo Balla

/Opere e biografia

  zoom

Mercurio transita davanti al sole, 1914
Tempera su carta foderata, 120 x 100 cm
Collezione Gianni Mattioli
Deposito a lungo termine presso la Collezione Peggy Guggenheim, Venezia
© Giacomo Balla, by SIAE 2008


Il dipinto, di grandi dimensioni, rappresenta il risultato finale di molti studi preparatori di Giacomo Balla, compiuti in seguito alle osservazioni di un'eclisse solare parziale dovuta al passaggio del pianeta Mercurio, avvenuta il 7 novembre 1914. L'eclisse occupa la sezione centrale superiore del dipinto, dove un piccolo cerchio, Mercurio, interseca un cerchio più grande, il Sole. Il bagliore dei triangoli bianchi circostanti è dovuto all’effetto ottico abbagliante dei raggi solari che filtravano lungo il perimetro dell’eclisse. Anche il cono verde può riferirsi a uno specifico effetto retinico del colore, sperimentato da Balla nel guardare attraverso il telescopio. Balla continua i propri esperimenti nel tentativo di comunicare la sensazione di movimento nello spazio attraverso l'uso di piani trasparenti e di forme rettilinee e curve.

credits: Hangar Design Group